home        chi siamo        archeologia        escursioni        mare        offerte        territorio        come contattarci        link        immagini

Il Supramonte è una risorsa straordinaria per gli amanti delle escursioni; la morfologia tormentata di questo territorio, consente innumerevoli itinerari, anche per raggiungere gli stessi luoghi ma con diversi gradi di difficoltà. Le Guide escursionistiche della Cooperativa Ghivine propongono all'attenzione dei visitatori dell'area del Supramonte e del Parco marino del golfo di Orosei i seguenti itinerari raggruppati per tipologia:

Escursioni giornaliere

2017

 

Gola Gorropu

Gorropu é un'enorme gola originata da un sommovimento tettonico e successivamente eroso dagli agenti atmosferici e dalle acque del fiume con le pareti alte più di 400 metri.

L'escursione inizia partendo da Dorgali per poi attraversare la valle di Oddoene. Dopo aver passato un piccolo guado sul Rio Flumineddu, inizia il percorso sterrato della lunghezza di circa 6 km., che verrà tutto percorso in Fuoristrada, in un sentiero a tratti fra una vegetazione piuttosto fitta che permette di arrivare a ridosso della gola.

L'ingresso della gola viene raggiunto dopo un percorso in discesa di circa mezz'ora; all’interno di Gorropu, l’escursione procede nell'alveo abbandonato del fiume, che oggi continua a scorrere sotto terra riemergendo solo a tratti e nella sorgente all'ingresso della gola dove, al rientro dalla camminata, viene consumato uno spuntino al sacco a base di prodotti tipici locali.

Il percorso aumenta di difficoltà solo nella parte finale della gola, una volta superato il punto in cui le pareti raggiungono il maggior dislivello; questo consente di visitare senza troppe difficoltà la parte più interessante e spettacolare del Canyon.

La camminata termina dopo 40-45 minuti di salita, necessari per raggiungere nuovamente il fuoristrada.

Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione e biglietto di ingresso.

 

 

Tiscali

E' un piccolo rilievo carsico nel cuore del Supramonte Dorgalese, sulla sommità del quale si è formata una Dolina, dovuta al crollo della volta di un'antica grotta.

Negli angoli più protetti della Dolina, già a partire dall'epoca Nuragica venne costruito al suo interno un villaggio, abitato con discontinuità fino alle prime frequentazioni Romane dell'isola (III° - II° a.C.) del quale oggi si possono individuare le rovine. Il villaggio costruito sotto le pareti della dolina rimane nascosto agli occhi dei visitatori fino a quando non si raggiunge il suo interno.

Il microclima, l'atmosfera della grotta, i colori del calcare rendono questo posto unico ed indimenticabile.

Il sito è raggiungibile partendo da Dorgali, in Land Rover, attraversando la valle di Lanaittu. Giunti ai piedi della montagna verrà lasciato il fuoristrada per proseguire a piedi, in un interessante sentiero panoramico, fino a raggiungere l’area archeologica. Una volta visitato l'isediamento ed effettuata una sosta  per consumare il pranzo al sacco si riprende il cammino per rientrare al fuoristrada.

Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione e biglietto di ingresso.

 

 

Cala Luna

Un percorso alternativo per visitare la spiaggia di Cala Luna è quello che parte dalla località di Buchi Arta raggiungibile attraverso un percorso panoramico in Land Rover. Qui è possibile ammirare i caratteristici ovili dei Caprai, immersi in un paesaggio aspro ed incontaminato, ed ancora oggi utilizzati.

Da questa località la spiaggia è raggiungibile a piedi da "Scala s'Arga", vecchio sentiero costruito dai carbonai e percorrendo per un tratto la Codula di "Ilune", il tutto a contatto con una lussureggiante vegetazione.

Durante la sosta in spiaggia verrà consumato uno spuntino a base di prodotti tipici. Permanenza in spiaggia a piacere; il rientro viene effettuato in gommone all'ora richiesta.

Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada all'andata e rientro in barca.

 

 

Foresta Montes (Orgosolo)

L'escursione nel Supramonte Orgolese è d'obbligo per chi vuole entrare a contatto con le tradizioni interne dell'isola. Partendo da Dorgali in Land Rover, si raggiunge il paese di Orgosolo. Da quì si prosegue per la foresta demaniale di "Montes" (l'accesso è consentito solo ai mezzi autorizzati, quindi e necessario un giorno di preavviso per la richiesta presso l'azienda foreste demaniali), e si attraversano le località di Funtana Bona, Monte Novo San Giovanni a quota 1316 mt. ed i caratteristici ovili dei pastori, il tutto in fuoristrada all'interno di un'ambiente naturale fra i più interessanti e meglio conservati dell'isola. 

Nell'escursione e compreso il pranzo tipico dei pastori a base di carne di pecora e maialetto arrosto, consumato all'ombra di una leccieta; l'escursione termina con la visita del paese di Orgosolo e dei Murales. 

Nel costo è incluso pranzo tipico dai Pastori, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione.

 

 

Campos Bargios – Nuraghe Mereu

Partenza in Land Rover verso Genna Cruxi lungo la statale 125. Durante questo percorso panoramico sulla valle di Oddoene e sulla Gola di Gorropu verranno effettuate alcune fermate per le foto di rito. Una volta raggiunta Genna Cruxi si prosegue verso Campu Oddeu e successivamente Campos Bargios. Una volta raggiunta questa località avrà inizio il sentiero che ci permetterà di visitare alcuni ovili tipici dei Caprai in ottime condizioni e nelle immediate vicinanze un bellissimo esemplare di Taxus Baccata; continuando verrà fatta una breve deviazione per visitare il piccolo lago di “Pischina Urtaddala”,  in seguito si discende verso “sa giuntura” dove verrà attravesato il Rio Flumineddu per poi risalire verso Nuraghe Mereu, caratterizzato dal pregio della lavorazione dei blocchi calcarei e dalla sua posizione dominante sulla Gola di Gorropu.

Dislivello 800 mt. tempo di percorrenza 6,5 ore.

Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione.

 

 

Monte Corrasi

La vetta più alta del Supramonte, con i suoi 1436 mt. , permette una visione a 360° di tutto il territorio ed intravedere il mare del golfo di Orosei, in un paesaggio “lunare” che nasconde varietà botaniche di straordinario interesse. Con i fuoristrada di raggiunge il paese di Oliena e successivamente attraversata la località Monte Maccione si arriva a “Scala Pradu”. Da qui ha inizio un percorso circolare che permetterà di raggiungere nuovamente il fuoristrada dopo 5 ore circa di escursione, attraverso un percorso aspro ed incontaminato.

Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione.

 

 

Itinerari Archeologici

Sono innumerevoli le possibilità di itinerari archeologici possibili per visitare il patrimonio storico del territorio Dorgalese e della Sardegna intera; diversi itinerari a "Tema" possono essere combinati in modo da soddisfare le esigenze di coloro che vogliono conoscere l'archeologia Sarda, a partire dagli esperti fino a coloro che non conoscono ancora i più importanti siti dell'isola.

Partenza da Dorgali/Cala Gonone per i seguenti itinerari:

 

  • Architetti Nuragici: villaggio Nuragico Serra Orrios (Dorgali), Tomba dei Giganti s'Ena 'e Thomes (Dorgali), Museo Nazionale archeologico di Nuoro, villaggio Nuragico Su Romanzesu (Bitti), fonte Nuragica Su Tempiesu (Orune).

 

  • Dorgali (combinazione tra i seguenti siti, giornata intera o mezza giornata): Nuraghe Mannu (Cala Gonone), villaggio Nuragico Serra Orrios (Dorgali), Tomba dei Giganti s'Ena 'e Thomes (Dorgali), Museo Archeologico (Dorgali), Museo Etnografico "s'Abba frisca" (Dorgali).

 

 

Trekking da due giornate

Escursione in Supramonte:

Territori visitati: Oliena, Orgosolo, Urzulei;

Lanaitto - Tiscali - Doinanicoro - Su Suercone - Nuraghe Mereu - Campos Bargios; (2 giorni)

Attraverso un'escursione come questa è possibile distaccarsi dalla realtà per almeno due giorni e visitare alcune delle zone più interessanti, meglio conservate e selvagge dell'entroterra della nostra isola. Il percorso si sviluppa in vecchi sentieri creati dai carbonai e vie percorse un tempo dai caprai che fino a 50 anni fa' hanno intensamente popolato queste zone lasciando ancora oggi diverse testimonianze della loro vita. Durante queste due giornate verranno attraversati luoghi come il sito archeologico di Tiscali, l'altopiano di Doinanicoro a circa 900 mt. di quota, Su Suercone (la dolina più grande d'Europa), parte della foresta primaria nel Supramonte di Orgosolo, Nuraghe Mereu, Campos Bargios; luoghi lontani da insediamenti urbani quindi luoghi dove entrare a stretto contatto con la natura ed ovviamente accontentarsi di un sacco a pelo e di una tenda;

 

  • Nel costo è incluso pranzo al sacco, assicurazione, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione.

 

 

Escursione tra il mare e i monti:


Territori visitati: Baunei, Dorgali.

Margine - Bacu Urutzò - Cala Sisine - Onamarra - Cala Luna - Buchi Arta; (2gg)

Gli itinerari costieri hanno in buona parte le stesse caratteristiche (per quanto riguarda il fondo) degli itinerari più interni ma si differenziano principalmente per gli straordinari panorami sul mare, dopo aver percorso "codule" o "baçu" immersi in una rigogliosa vegetazione, talvolta caratterizzati da archi scolpiti sulla pietra dall'azione dei venti e della pioggia.
Breve descrizione del percorso: la prima parte del sentiero in discesa porta verso un bellissimo arco in pietra naturale e successivamente al tratto finale della codula di Sisine, che dopo un'ora circa consente di raggiungere l'omonima spiaggia; in seguito si risale in direzione Cala Luna passando per "Onamarra" dove troveremo gli ovili in cui pernottare; il giorno successivo si discende verso la spiaggia di Cala Luna e successivamente si risale verso la località di Buchi Arta, dove ci attenderà il fuoristrada per il rientro.

  • Nel costo è incluso pranzo al sacco, trasporto in fuoristrada al luogo di partenza-rientro dall'escursione.

 

 

Minicrociera del Golfo di Orosei

Le escursioni vengono effettuate nel Golfo di Orosei, e più precisamente nel tratto di costa che va dal Porto di Cala Gonone a Capo Monte Santo.
In una  giornata è possibile vedere le bellissime spiagge a Sud del Porto di Cala Gonone, tutte raggiungibili solo via mare o a piedi, e visitare la Grotta del Bue Marino.
Con il gommone è possibile raggiungere tutte le baie sino a Cala Goloritzè, monumento naturale e meta degli appassionati di free climbing che arrivano da tutto il mondo per scalare la guglia che domina la piccola spiaggia.

I servizi offerti sono i seguenti:

  • escursione del golfo di Orosei con conducente, con visita e fermata concordata a tutte le spiagge;

  • trasporto e/o recupero dalle diverse spiagge: è un servizio che soddisfa la necessità, soprattutto degli appassionati di trekking e free climbing, per raggiungere una spiaggia e sostarvi per l'intera giornata, o per rientrare a piedi o ancora per spostarsi su altre baie, dalle quali poi essere recuperati.

 

 

Canyoning e discese in corda doppia

L'approcio alla disciplina del Canyoning, accompagnati da una guida esperta, non è eccessivamente impegnativo; compito primario dell'accompagnatore è verificare tutto ciò che comporta la sicurezza, relativa agli accessori (imbraghi, discensori, corde) e relativa agli "armi " (naturali ed artificiali) da utilizzare.

Fuili:

La codula di fuili può essere definita come un ottima palestra per chi vuole avvicinarsi alla pratica delle discese in corda doppia ed un'opportunità per visitare una bellissima "codula" con poca fatica. Vista l'attenzione necessaria per questo tipo di attività una guida effettua l'escursione con max. 5 persone. Nei mesi estivi si raccomanda costume ed asciugamano, per un bagno nelle acque dell'omonima spiaggia.

Badde Pentumas:

La discesa di badde pentumas è un'ottima escursione per gli amanti del canyoning. Una volta raggiunta la valle di "Lanaitto" si risale verso l'altopiano di "Sovana" per poi proseguire verso l'imboccatura del Canyon. Numerosi al suo interno i laghetti (naturalmente presenti nel periodo primaverile). La discesa (n° 14 discese in corda doppia) con un dislivello complessivo di 600mt. viene effettuata in una giornata.

e tanti altri percorsi, sicuramente mozzafiato, ma più tecnici. Quindi, una volta verificate le vostre attitudini, saremo ben lieti di unirvi a noi...

 

 

Arrampicata sportiva

Se non conosci i più bei luoghi di arrampicata sportiva del Supramonte puoi rivolgerti a noi; possiamo darti i migliori consigli per trovare in poco tempo il sito più adatto alle tue esigenze.

Tra i servizi offerti è possibile l'accompagnamento per raggiungere rapidamente le falesie...

 

 

e tanti altri itinerari, nel territorio del Supramonte e del Gennargentu da concordare in base alle vostre esigenze, interessi, capacità.